Detrazioni fiscali per ristrutturazione e riqualificazione energetica

By Morelli Amministrazione Immobili|1 febbraio 2017|Risparmio Energetico|0 comments

Bonus Ristrutturazioni:

Le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie sono state confermate dalla Legge di bilancio 2017 e quindi è prevista la proroga fino al 31/12/ 2017 della detrazione 50% per le ristrutturazioni edilizie.

Si ossono detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute fino ad un limite di spesa pari a 96mila euro per unità immobiliare, ripartite in 10 quote annuali di pari importo per le seguenti attività:

  • opere di manutenzione ordinaria delle parti comuni dell’edificio;
  • manutenzione straordinaria;
  • ristrutturazione edilizia;
  • risanamento conservativo;

Quindi i condomini sui lavori di ristrutturazione di immobili ad uso residenziale

Bonifico per detrazioni fiscali:

Informazioni sul bonifico:

  • ai fini delle detrazioni fa fede la data in cui viene effettuato il pagamento;
  • in ogni caso il bonifico deve essere effettuato dal soggetto che intende usufruire dell’agevolazione fiscale, che dovrà indicare il proprio nome, cognome e codice fiscale;
  • naturalmente se la spesa per i lavori di ristrutturazione è sostenuta da più soggetti dovranno essere indicati nome, cognome e codice fiscale delle persone interessate alla detrazione fiscale;
  • invece per le parti comuni condominiali sarà l’ amministratore ad effettuare il bonifico indicando codice fiscale del condominio ;
  • nel bonifico ristrutturazione edilizia verrà indicato il codice fiscale/partita iva del beneficiario ovvero chi ha svolto i lavori;
  • nella causale del bonifico per ristrutturazione dovrà essere indicato la corretta dicitura:
    • Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 – Pagamento fattura n. ___ del___ a favore di ___ partita Iva ___”;
  • ci sono alcune spese che anche se non pagate con bonifico “speciale per detrazioni” possono essere detratte esempio:
    • autorizzazioni e denunce di inizio lavori
    • ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti
    • imposte di bollo
    • oneri di urbanizzazione
    • diritti per concessioni
    • autorizzazioni e denunce di inizio lavori
  • Anche chi usufruisce di un finanziamento per pagare i lavori di ristrutturazione può beneficiare delle detrazioni fiscali nel caso:
    • l’impresa che ha effettuato i lavori viene pagata dalla società che concede il finanziamento e che dovrà eseguire il bonifico “speciale” seguendo le norme sopra riportate

Non sono soltanto i proprietari dell’immobile a poter accedere al bonus ristrutturazione, ma anche gli inquilini in affitto, gli usufruttuari e i nudi proprietari.

Ecobonus o Riqualificazione Energetica:

Il beneficio fiscale concesso ai contribuenti che investono nel miglioramento delle prestazioni energetiche dell’ immobile è stato confermato nella misura del 65% fino al 2021.

Se l’intervento incide per una percentuale maggiore del 25% dell’ edificio si potrà incrementare la detrazione sino al 70 % ed un’ ulteriore 5% per i lavori volti al miglioramento della prestazione energetica, sia invernale che estiva.

Soglie d’ intervento:

  • 30.000,00 euro per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione;
  • 60.000,00 euro per i lavori di riqualificazione dell’involucro di edifici esistenti e per l’installazione di pannelli solari;
  • 100.000,00 euro per chi effettua lavori di riqualificazione energetica globale.

I condomini devono possedere la fattura relativa alle spese sostenute e il bonifico parlante contenente le indicazioni dei dati del richiedente, il codice fiscale del beneficiario e la causale del versamento.

Sui pagamenti relativi a lavori di ristrutturazione edilizia o efficientamento energetico le banche e le Poste Italiane devono applicare una ritenuta di acconto nella misura dell’8%.

Homepage Blog

Condividi questo Post:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.